WIP Coronavirus

Tempo di lettura 5 min

Lavoro unità di monitoraggio

Da lunedì 24 febbraio il nostro senatore Matteo Oggioni ha partecipato, quasi quotidianamente, all’unità di monitoraggio insieme al rettore, ai dirigenti e ai presidi. Il lavoro, che sta continuando tuttora, coordina tutta questa fase emergenziale del nostro Ateneo. Il nostro obiettivo rimane quello di garantire tutti i servizi agli studenti, dalla didattica fino alle lauree, con particolare attenzione al diritto allo studio.

Esami a distanza

Stiamo lavorando per garantire il 100% degli esami a distanza per tutti gli studenti con modalità il più possibile simili alle modalità classiche in presenza. Ci sono quattro modalità d’esame messe in campo dal nostro Ateneo:

  •  consegna di elaborato/progetto
  • orale
  • quiz a scelta multipla o risposta da inserire al computer
  • scritto carta e penna con foto dell’esame a fine prova

Per tutte le modalità è necessaria una connessione internet stabile e un computer dotato di microfono e webcam.

Didattica a distanza e registrazioni

Nelle prime settimane di didattica a distanza abbiamo lavorato con tutti i nostri ccs e con i presidi per raccogliere tutte le segnalazioni di problemi. Per noi era fondamentale garantire a tutti di poter seguire le lezioni, anche in caso di problemi tecnici. Per questo motivo ci siamo concentrati su:

  •  registrazioni in tutti i corsi
  • risolvere il problema delle aule sature a 250 partecipanti

Didattica post- Covid

L’esperienza di questo semestre è sicuramente rivoluzionaria e inaspettata. La nostra posizione cerca di giudicare quanto avviene, cogliendo gli aspetti positivi e negativi, per avere una posizione propositiva nel ripensare la didattica una volta tornati alla normalità.. C’è la possibilità di ripensare la didattica e noi ci siamo!

ORGANI CENTRALI

Avanzo di bilancio-didattica

Nel CdA di aprile è stato approvato il Bilancio Unico di Ateneo del Politecnico dell’esercizio finanziario 2019. È stato anche deciso come utilizzare l’avanzo di amministrazione, di 29 milioni, per diversi scopi di interesse degli studenti come abbiamo richiesto, tra cui:

  • Didattica per integrazione teoria e pratica
  • Laboratori dipartimentali
  • Supporto all’associazionismo studentesco
  • Migliorare i portali informatici
  • Finanziamenti per diversi edifici
  • Fondo rischi per l’emergenza Covid che comprende una misura dedicata a studenti in difficoltà, un fondo rischi per gli inevitabili scostamenti rispetto al budget 2020 approvato a dicembre (DSU, Residenze, …) e un fondo per progettare la “didattica post covid”.

Nuovo Bando per la Ristorazione

Prima o poi torneremo tutti al Politecnico e allora saremo tutti interessati a sapere che servizio ci sarà nelle mense del Poli e perché! La società che ha attualmente in gestione le mense del Poli, purtroppo sta fallendo. Abbiamo lavorato ad un nuovo bando per attrarre società solide, di qualità e con prezzi calmierati. E a quanto pare ce l’abbiamo fatta! Durante il CdA di aprile è stata data comunicazione dell’aggiudicazione delle gare a due società con oltre 55 anni di esperienza, l’inglese Compass Group esperta in ristorazione commerciale, e la milanese Pellegrini, tra i leader nella ristorazione collettiva, ovvero la mensa classica. Continueremo a lavorare per voi affinché quanto promesso dalle nuove società venga mantenuto, ma siamo molto orgogliosi del lavoro fatto e certi che il salto di qualità sarà evidente.

Bovisa gasometri

Nel CdA di aprile è stato presentato il progetto dei Gasometri, in Bovisa. Il progetto dei Gasometri è il terzo tassello di un grande intervento a favore della popolazione del Politecnico che studia nel secondo campus milanese, nell’area de “La Goccia”. I primi due tasselli sono: la realizzazione di un nuovo edificio Zen, a emissioni zero, per il dipartimento di Energia e il Parco dei Gasometri. Questo secondo intervento, un parco con campi sportivi, percorso vita e spazi studio coperti (come quelli nel Giardino di Leonardo), è molto ambizioso e vuole incidere significativamente nella vita degli studenti. Ancor più ambizioso è il terzo intervento. Dentro i Gasometri infatti verranno costruiti due edifici: un palazzetto dello sport e un distretto dell’innovazione.

Siamo molto contenti ed orgogliosi che il nostro Ateneo, accantonando risorse anno dopo anno e cercando di continuo finanziamenti esterni, possa dare una prospettiva di un ambiente sempre migliore ai suoi studenti.

CALENDARIO ACCADEMICO

E’ stato approvato il nuovo calendario accademico 20/21. Il nostro lavoro si è concentrato sulla sistemazione dei parziali e l’inserimento di alcuni giorni liberi tra gli esami e la sessione, sia per quella invernale sia per la sessione estiva.
Ecco le principali date:

  • primo semestre: 14 settembre – 23 dicembre
  • Sessione invernale: 11 gennaio – 20 febbario
  • Secondo semestre: 22 febbraio – 5 giugno
  • sessione estive: 10 giugno – 31 luglio

CONQUISTE DESIGN:

+30 a Comunicazione: dal prossimo anno gli studenti ammessi alla laurea triennale di design della comunicazione saranno 180 e non più 150, un grande passo per portare a quattro gli scaglioni nei prossimi anni.

+10 a Moda: dal prossimo anno gli studenti in magistrale di moda aumenteranno di 10, di cui 8 posti con precedenza agli studenti italiani e 2 agli esteri.

Personalizzazione piano degli studi dal 2°anno: dal prossimo anno, gli studenti che inizieranno il 2° anno accademico, potranno scegliere lo scaglione del laboratorio di design degli interni più affine alle loro volontà. La graduatoria verrà stilata in base alla media e ai crediti conseguiti. Si sta lavorando con i coordinatori dei corsi di Prodotto e Comunicazione per far sì che la scelta sia possibile anche in questi corsi di studi.

Laboratori aperti: a gennaio sono stati inaugurati i laboratori all’aperto, piccoli spazi con tavoli ricoperti da basi da taglio, tavoli da falegnamerie, manichini, sfondi per set, voluti dai rappresentanti nostri predecessori.

WIP DESIGN:

Rappresentazione digitale: grazie alle volontà dei nostri rappresentanti la scuola ha avviato un percorso di valutazione della bontà dei corsi di rappresentazione digitale erogati in tutti i corsi di studi, valutando anche, grazie al career service la richiesta del mondo del lavoro.

Spazi comuni: i rappresentanti hanno avviato degli incontri con gli uffici addetti, per migliorare gli spazi comuni all’interno degli edifici e dell’aula studio, in modo da aumentare i posti, garantendo la possibilità di poter lavorare in gruppo. Inoltre ci stiamo muovendo per migliorare le aule di laboratorio, per far sì che ci siano più prese non soltanto sul perimetro, mantenendo la possibilità di spostare i tavoli.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami